Italy ITA  

Speciale Vitamina D: tutto quello che devi sapere

2022.01.12 - 

Avrai sicuramente sentito dire che la Vitamina D si acquisisce dal sole, ma cosa significa veramente e perché viene chiamata “la vitamina del sole”? È abbastanza semplice: i nostri corpi possono produrre naturalmente questo nutriente grazie all’esposizione al sole, proprio come possono produrre naturalmente la melatonina (l’ormone del sonno) grazie al buio.

Tuttavia, l’esposizione al sole potrebbe non fornire sempre al tuo corpo una quantità sufficiente di vitamina D per supportare le funzioni delle ossa e dei nervi. Ecco perché mangiare cibi ricchi di vitamina D o assumere un integratore può aiutare a fornire al tuo corpo la giusta quantità. 

Da dove si inizia?

 

Benefici della vitamina D
Uno dei benefici più importanti della vitamina D è che aiuta a mantenere le ossa forti assorbendo il calcio che passa attraverso il corpo, ma non è tutto: la ricerca ha dimostrato che può aiutare ad alleviare gli effetti del disturbo affettivo stagionale se combinato con altri trattamenti e terapie. Questo perché si pensa che la vitamina D abbia un effetto positivo sulla serotonina, un ormone che influenza l’umore. Inoltre, è stato dimostrato che aiuta a sostenere il sistema immunitario.

 

Quali alimenti sono alcune buone fonti di vitamina D?
Assumere una quantità sufficiente di vitamina D tramite la sola dieta può risultare veramente complesso perché i cibi in cui è presente sono ben pochi. Importa anche dove vivi: l’esposizione ai raggi UV nell’Emisfero settentrionale è inferiore rispetto a quella nell’Emisfero meridionale, ecco perché la carenza di vitamina D è prevalente nel 40% della popolazione europea. Questo nutriente si trova naturalmente nei pesci grassi come trote e salmone, latticini, carne, pollame e funghi, si trova anche nei prodotti fortificati, che possono includere latte senza latticini, cereali, succo d’arancia e yogurt. 

 

Come ottenere abbastanza vitamina D dal sole?
I ricercatori stimano che circa 5-30 minuti di esposizione al sole tra le 10:00 e le 16:00. due volte a settimana può aiutarti a ottenere abbastanza vitamina D dal sole, a patto che non ci sia  crema solare e assicurarti che viso, braccia, gambe e schiena siano esposti (ma sappiamo tutti quanto non sia raccomandabile esporsi al sole senza un’adeguata crema solare!)

Durante l’estate il sole può irradiare più raggi ultravioletti B (UVB), il tipo di luce che supporta la produzione di vitamina D nella pelle quindi, quando il tuo corpo raggiunge il massimo di vitamina D per la stagione, può immagazzinare la scorta extra nel grasso corporeo e nel tessuto epatico da utilizzare durante l’inverno.

In quei mesi freddi, potresti non ricevere sufficiente vitamina D dal sole, il che significa consumare cibi più ricchi di vitamina D e prendere in considerazione gli integratori, come NUTRILITE Vitamina D, priva di coloranti, aromi o conservanti artificiali aggiunti.

Con una dose quotidiana di 15 µg (600 IU)* di vitamina D di origine naturale – proveniente dal lievito coltivato presso un’azienda agricola certificata NutriCert – questo integratore contribuisce alla salute di ossa e denti e supporta il corretto funzionamento di muscoli e del sistema immunitario. La vitamina D è anche nota per giocare un ruolo chiave nella divisione cellulare e, quindi, nel buono stato di salute generale.

Assumere la vitamina D non è mai stato così semplice! 

* 300% del VNR (valore nutritivo di riferimento).

 

Lascia un commento

The e-mail address will not be published
* Mandatory field

© 2011 Amway Europe. All rights reserved. | www.amway-europe.com | Privacy Policy | Cookie Policy
Connexia