Italy ITA  

RICERCA AMWAY 2012: FARE IMPRESA IN EUROPA CONTRO LA CRISI

2012.11.14 - 

MilanoAmway, azienda leader mondiale nel settore della Vendita Diretta, anche quest’anno in occasione della Settimana dell’Imprenditorialità, ha realizzato in collaborazione con l’Università di Monaco, un report che prende in analisi la percezione degli europei nei confronti del lavoro autonomo.

La ricerca, condotta da GFK Eurisko in 16 paesi europei con un campione rappresentativo di 17.768 persone GFK Eurisko, evidenzia come lo spirito imprenditoriale degli intervistati sia vivo più che mai in un periodo di complessità economica come quello attuale. In particolare, l’opinione positiva dei cittadini europei verso l’autoimprenditorialità si conferma decisamente alta, registrando una media del 69%.

Dallo studio emerge che oltre un terzo degli intervistati (38%) si dimostra favorevole nei confronti del lavoro autonomo. In questi termini, il più alto potenziale si è registrato in Grecia, dove un intervistato su due (50%), si dichiara propenso ad avviare una attività in proprio, percepita come una possibilità di rientrare nel mercato del lavoro o come alternativa alla disoccupazione.

Gli europei più positivi sono i danesi (85% degli intervistati), posizionandosi in testa alla classifica; l’Italia è quarta, con il 74% di opinioni positive, dopo Francia (77%) e Gran Bretagna (75%). Fra i più negativi i tedeschi (59%), peggio di loro solamente gli ungheresi, ultimi in classifica con solo il 47% degli intervistati che si dichiara favorevole verso l’autoimprenditorialità.

Nonostante un ottimismo diffuso in tutta Europa, l’incertezza finanziaria attuale influenza lo spirito imprenditoriale, riducendo l’entusiasmo anche dei cittadini europei più positivi: per il 79% dei greci e il 59% degli spagnoli la crisi economica è stata un ostacolo sulla strada del lavoro autonomo. I greci, inoltre, temono in particolar modo i problemi di finanziamento: “la mancanza di capitale iniziale” (74%) e quella di “finanziamenti pubblici” (62%) sono percepiti come ulteriori problematiche.

L’imprenditorialità svolge un ruolo sempre più importante all’interno delle economie europee. Favorire la discussione e rafforzare l’imprenditorialità contribuisce alla crescita economica e alla ricchezza“, afferma Michael Meissner, Vice Presidente Corporate Affairs Amway Europa. “Per sfruttare appieno il potenziale dell’Europa, è necessario adottare misure adeguate per l’istruzione, la formazione e incoraggiare l’imprenditorialità, in particolare, tra le donne e i giovani “.

Un dato significativo, inoltre, è quello che vede il 78% dei cittadini europei – tre intervistati su quattro – ritenere che nel mondo del lavoro futuro l’autoimprenditorialità sarà egualmente se non addirittura più importante di quanto non sia oggigiorno.
Fra i più propensi a ritenere che l’autoimprenditorialità rivestirà un ruolo sempre più rilevante da qui ai prossimi dieci anni, gli intervistati in Danimarca (94%), Austria e Gran Bretagna (86% ognuna), Italia e Spagna (85% ognuna). Solo la Francia (23%), la Grecia (22%) e la Polonia (18%) prevedono una diminuzione dell’importanza del lavoro autonomo nel mondo del lavoro futuro.

Sotto molteplici aspetti, lo spirito imprenditoriale degli europei risulta sopravvivere in un periodo di diffusa incertezza economica come quello attuale. Fra le motivazioni che spingerebbero gli intervistati ad avviare un lavoro autonomo, al primo posto vi è l’indipendenza dal datore di lavoro (45%), seguita dall’autorealizzazione (38%) e dalla prospettiva di un secondo reddito (33%). La mancanza di capitale iniziale (57%), l’incertezza della situazione economica (44%) e la paura di fallire (35%) sono percepiti invece come i maggiori ostacoli.

Ricerca Amway 2012:

  • Periodo di rilevazione: maggio – giugno 2012
  • Campione: 17.768 uomini e donne di età superiore ai 14 anni (gruppo rappresentativo della popolazione dei paesi oggetto dell’indagine)
  • Paesi: 16 paesi Europei (Austria, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Svizzera, Turchia, Ucraina)
  • Metodo: intervista strutturata face-to-face o telefonica
  • Istituto: GfK Norimberga, Germania

Amway in breve:
Amway™ (amway.com), di proprietà del gruppo Alticor, è leader mondiale nel settore della vendita diretta e nel 2011 ha registrato un fatturato globale di 10,9 miliardi dollari. Fondata nel 1959 da Rich DeVos e Jay Van Andel, con sede ad Ada nel Michigan (Stati Uniti), Amway offre prodotti di consumo e opportunità di business attraverso una rete di più di 3 milioni di distributori presenti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Le marche più vendute da Amway sono NUTRILITE™, numero uno al mondo nel settore delle vitamine e degli integratori alimentari e ARTISTRY™, una delle cinque principali marche nel settore del trattamento della pelle. (Fonte Euromonitor International Limited in base ai dati relativi alle vendite al dettaglio 2010).

Per maggiori informazioni:

Riccardo Gastoni
Corporate Affairs
Tel: +39 02 90463 423
Cel: +39 342 5643245
Riccardo_Gastoni@amway.com

Commenti

Lascia un commento

The e-mail address will not be published
* Mandatory field

© 2011 Amway Europe. All rights reserved. | www.amway-europe.com | Privacy Policy | Cookie Policy
Connexia