Italy ITA  

GIOVANI E IMPRESA IN CAMPANIA: RISPOSTE PER FARE SISTEMA

2013.04.24 - 

Napoli – Amway, l’azienda leader mondiale nel settore della Vendita Diretta, giunge a Napoli per presentare uno studio europeo che prende in analisi la percezione degli italiani nei confronti del lavoro autonomo.

I dati dell’indagine Amway-Gfk, presentati questa mattina nel corso della tavola rotonda I giovani e l’imprenditorialità in Campania: una sfida contro la crisi, hanno dato vita a un acceso dibattito sul tema giovani, lavoro e imprese nel territorio campano.

Amway, l’Assessorato al commercio ed attività produttive e l’Assessorato ai giovani e politiche giovanili del Comune di Napoli, insieme all’Unione Industriali e ad autorevoli rappresentanti delle istituzioni locali, si sono confrontati non solo su ostacoli e criticità, ma anche, e soprattutto, su potenzialità e soluzioni da mettere in campo per contrastare la crisi economica.

Secondo quanto emerso dall’indagine Amway in Italia, infatti, il numero degli intervistati che dichiara di avere un’opinione positiva sul lavoro autonomo è aumentato del 4% rispetto al 2011, raggiungendo il 74% del totale, mentre è nettamente aumentato il numero degli italiani che possono anche immaginare di mettersi in proprio: 46% contro il 36,5% del 2011. Nonostante la crisi, dunque, l’atteggiamento degli italiani nei confronti dell’autoimprenditorialità resta positivo, in crescita e superiore rispetto alla media europea (69%).

In particolare, sono i dati relativi ai giovani a sorprendere, ampiamente fra i più positivi, ottimisti e motivati di tutta Europa. L’82% degli intervistati sotto i 30 anni, infatti, esprime un giudizio molto positivo verso il lavoro autonomo (contro il 78% della media europea). E il 61% dei giovani in Italia, oggi, riesce persino a immaginarsi imprenditore, una percentuale di gran lunga superiore rispetto al 48% della media europea.

E come se la cavano i giovani del Sud? Tale percentuale sale ulteriormente arrivando al 62%, mentre solo il 19% ha un atteggiamento negativo verso il lavoro autonomo rispetto al 25% della media nazionale. Per i giovani del Sud, la motivazione che più spingerebbe ad aprire una propria attività è l’indipendenza dal datore di lavoro (52%), seguita dall’autorealizzazione (39%); in terza posizione la possibile alternativa alla disoccupazione (21%) che invece a livello nazionale è preceduta dalla conciliabilità fra tempo libero e lavorativo. Resta per ultima la prospettiva di un secondo reddito (11%).

I giovani del Sud Italia percepiscono l’attuale clima di incertezza economica come il primo ostacolo all’autoimprenditorialità  (42%), a differenza dei loro coetanei a livello nazionale, che pongono invece al primo posto la mancanza di capitali iniziali. Per tutti i giovani segue, al terzo posto, la paura di fallire (33% per i giovani del Sud e 35% per la media nazionale).

Nonostante la chiara, e diversa, percezione degli ostacoli, i giovani del Sud non si demoralizzano e registrano un forte spirito imprenditoriale. Guardando al futuro, infatti, ben l’88% di loro ritiene l’imprenditorialità egualmente o più importante nel mondo lavorativo futuro.

“Quest’anno abbiamo concentrato la nostra attenzione sui giovani e siamo molto orgogliosi di aver presentato nel corso di questo incontro dati confortanti per i nostri ragazzi del Sud Italia, che sono tra i più ottimisti del nostro Paese”, ha dichiarato Monica Milone, Direttore Corporate Affairs di Amway Italia. “I dati relativi allo spirito imprenditoriale nel Meridione, e in particolare fra i giovani, rivela un potenziale di crescita economica ancora largamente inespresso. Riteniamo che sostenere il dibattito pubblico su questi temi sia di fondamentale importanza e, proprio per questo motivo, ci proponiamo sempre come una vera propria palestra di imprenditorialità per i giovani, un modello di business altamente meritocratico e formativo al tempo stesso.”

“Incontri come quello di oggi sono importanti momenti di confronto per meglio comprendere i reali ostacoli allo sviluppo dell’imprenditorialità nel nostro territorio”, ha dichiarato Marco Esposito, Assessore delle attività produttive del Comune di Napoli. “Da tempo siamo impegnati nell’individuazione di nuovi strumenti per promuovere le potenzialità dei nostri giovani e, proprio in quest’ottica, come Comune abbiamo realizzato VulcanicaMente, progetto-pilota ideato per scoprire talenti, sostenere le start-up innovative e trasformare aspiranti lavoratori autonomi in veri e propri imprenditori”.

 

Survey design:

  • Periodo di rilevazione: maggio – giugno 2012
  • Campione: 17.768 uomini e donne di età superiore ai 14 anni (gruppo rappresentativo della popolazione dei paesi oggetto dell’indagine)
  • Paesi: 16 paesi Europei (Austria, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Italia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Spagna, Svizzera, Turchia, Ucraina)
  • Metodo: intervista strutturata face-to-face o telefonica
  • Istituto: GfK Norimberga, Germania

 

Amway

Amway è leader mondiale nel settore della Vendita Diretta. Alticor Inc, società madre di Amway, ha registrato un fatturato globale di 11.3 miliardi dollari nel 2012. Fondata nel 1959 dagli imprenditori Rich DeVos e Jay Van Andel, con sede ad Ada nel Michigan (Stati Uniti), Amway  offre prodotti di consumo creando opportunità di business attraverso una rete di più di 3 milioni di distributori presenti in oltre 100 paesi e territori in tutto il mondo. L’azienda è presente in Italia dal 1985 e conta 30.000 Incaricati alle Vendite su tutto il territorio nazionale. Le marche più vendute da Amway sono NUTRILITE™, numero uno al mondo nel settore delle vitamine e degli integratori alimentari, e ARTISTRY™, una delle cinque principali marche di prestigio nel settore del trattamento della pelle.

 

Per maggiori informazioni:

Riccardo Gastoni
Corporate Affairs
Tel: +39 02 90463 423
Cel: +39 342 5643245
Riccardo_Gastoni@amway.com

 

Lascia un commento

The e-mail address will not be published
* Mandatory field

© 2011 Amway Europe. All rights reserved. | www.amway-europe.com | Privacy Policy | Cookie Policy
Connexia