Italy ITA  

rss

  • rss
#A60Moments: 60 anni di successi Amway – II puntata

2019.11.15 - 

Amway negli anni ’60: un decennio di crescita esplosiva

Il primo decennio di attività ha segnato per Amway una tappa fondamentale dopo l’altra.  I fondatori Rich DeVos e Jay Van Andel sapevano di avere sotto mano qualcosa di fantastico e volevano che ne beneficiassero più persone.

Hanno testato l’espansione fuori dagli USA allargando il business anche in Canada nel 1962. Nello stesso anno, prendendo il controllo di alcuni prodotti manifatturieri, hanno costruito il primo stabilimento della società, un impianto di aerosol.

Quell’impianto autorizzava la società a consegnare merci di alta qualità secondo il proprio programma anziché affidarsi a fornitori esterni. Questa crescita iniziale ha permesso ad Amway di raggiungere i 25 milioni di dollari di vendite e di raggiungere oltre 500 dipendenti a soli cinque anni dal lancio.

Anche la linea di prodotti si è notevolmente ampliata nel corso del decennio. Nel 1963, Amway ha lanciato la batteria di pentole Queen (ora conosciute come iCook). Il 1967 vide l’introduzione del detersivo per piatti Dish Drops e nel 1968 il marchio Artistry venne lanciato con 11 prodotti per la cura della pelle e cosmetici in 37 diverse tonalità. Artistry  alla fine sarebbe diventato uno dei marchi di cura della pelle premium più venduti.

Tuttavia, proprio come compresero nei  tentativi commerciali – poi falliti – che hanno preceduto Amway, il successo non è garantito. Nel 1969, un’esplosione di mezzanotte ha scosso l’impianto di produzione di aerosol di Amway, distruggendo l’edificio. Rich era fuori città, ma Jay era sulla scena quando i giornalisti lo hanno interrogato sull’impatto dell’incendio. Anche se era notte fonda, Jay guardò dritto nella telecamera e senza esitazione disse: “Ricostruiremo tutto”. Jay non ha mai vacillato sul suo impegno a portare avanti Amway, non importa quanto le circostanze possano essere sembrate difficili. Aveva solo una direzione: avanti! ”

E l’impianto di aerosol? È stato riaperto in sei mesi.

Oggi Amway possiede e gestisce 15 stabilimenti di produzione in tutto il mondo, anche nel campus originale di Ada.

 

 

Amway negli anni ’70: NUTRILITE si unisce alla famiglia Amway

Più tardi, anche se costruirono Amway sulla forza e il valore dei prodotti per la casa e per la bellezza, Rich e Jay continuarono a vendere prodotti NUTRILITE. All’inizio degli anni ’70, mentre il mercato della nutrizione si stava espandendo, volevano qualcosa che i loro distributori Amway potessero vendere.

Incaricarono il team di ricerca e sviluppo di Amway, ma ben presto scoprirono che non c’era nulla che poteva competere con i prodotti NUTRILITE sviluppati attraverso anni di ricerca di Carl Rehnborg nelle sue fattorie sostenibili. Nel 1972, dopo molte discussioni si arrivò ad un accordo commerciale che portava beneficio ad entrambi: consentiva ad Amway di colmare la lacuna nel comparto nutrizionale e a NUTRILITE di espandere le sue vendite oltre gli Stati Uniti.

Le vendite del comparto nutrizionale ad oggi ammontano a oltre il 50% dell’interno catalogo Amway e NUTRILITE è il marchio numero uno al mondo per la vendita di vitamine e integratori alimentari.

Steve Van Andel ricorda che nei primi anni ’70 accompagnava spesso suo padre Jay all’estero, visitarono tanti paesi tra cui la Cina, al fine di osservare le diverse culture, governi, politiche per capire interessi e necessità delle persone. Sarebbero passati altri 20 anni prima che Amway si espandesse in Cina, ma gli anni ’70 videro un’espansione globale per l’azienda. Dopo aver testato l’estero con il Canada nel 1962, Amway aprì in altri otto paesi negli anni ’70, iniziando con l’Australia nel 1971 e il Regno Unito nel 1973. L’Australia all’epoca fu una scelta naturale, perché era un mercato in rapida crescita, di lingua inglese e, come Rich soleva ricordare a mo’ di scherzo, era un ottimo posto per testare l’attività perché era così lontano da tutto che, se avessero fallito, nessuno lo avrebbe mai saputo! Al Regno Unito è seguita Hong Kong nel 1974, un’altra importante pietra miliare, che ha dato accesso al mercato orientale.  Ad oggi, l’Asia è la più grande regione di Amway e vi sono uffici in 12 paesi.

Mentre l’attività si stava espandendo in tutto il mondo, anche il quartier generale mondiale di Amway continuava a crescere. Da uno scantinato, a una ex stazione di servizio, il progetto di costruzione ha portato a quasi 100.000 mq, trasformandola nella sede iconica che tutt’ora è.

Gli anni ’70 culminarono con prestigiose onorificenze del settore, sia per Rich che per Jay, consolidando il loro ruolo di leader nella vendita diretta e nell’imprenditoria. Nel 1979 Rich è stato inserito nella Hall of Fame della vendita diretta, portando a Amway la più alta onorificenza del settore – lo stesso fecero i suoi figli, Dick e Doug negli anni a venire. Anche Steve seguì le orme di suo padre, fu infatti eletto presidente della Camera di Commercio degli Stati Uniti nel 2001, come fu per Jay nel 1980.

 

Lascia un commento

The e-mail address will not be published
* Mandatory field

© 2011 Amway Europe. All rights reserved. | www.amway-europe.com |
Connexia